Mi trasferisco a New York!

A quanti di voi piacerebbe pronunciare questa frase: “Addio a tutti, mi trasferisco a New York!”? Moltissime persone tentano di realizzare il loro American Dream ma è davvero difficile riuscirci…questo però non significa che sia impossibile!

Cercherò ora di spiegarvi alcuni passaggi fondamentali da seguire se desiderate trovare casa e lavoro negli States.

trasferisco

timeout.com

INNANZITUTTO ci vuole un VISTO

Se le ragioni che vi spingono negli Stati Uniti prevedono una permanenza maggiore rispetto ad una semplice vacanza (massimo 90 giorni) è necessario che vi procuriate un visto. Il governo statunitense ha suddiviso i vari tipi di visto (davvero moltissimi!) in tre grandi categorie: per non immigranti, per immigranti e per artisti. La prima categoria comprende i permessi per tutti gli individui che rimangono negli States per motivi di studio/ viaggi di lavoro/ turismo/ tirocini o occasioni lavorative a breve termine/ ecc…, mentre i permessi per gli immigranti sono per le persone che devono raggiungere i famigliari già residenti in America. Il visto per artisti viene concesso agli individui che sono chiamati negli Stati Uniti per motivi lavorativi in ambito artistico, come cantanti, attori, registi e così via…

Dato che l’ottenimento del visto prevede una procedura abbastanza lunga e complicata, se vi sentite fortunati potete anche provare a partecipare alla lotteria che mette in palio ogni anno circa 50000 Green Cards: se vincete avete ufficialmente il diritto di trasferirvi negli Stati Uniti e lavorare a tempo indeterminato senza il bisogno di avere un visto e, trascorsi 5 anni, potete fare domanda per la cittadinanza…un’occasione d’oro!!!

La maggior parte degli italiani (o, più in generale, degli immigrati) a New York sconsiglia di arrivare in città senza lavoro per cercarlo sul posto, perché molto spesso si finisce con il lavorare in nero ed essere rispediti a casa una volta “beccati”. Quindi conviene essere chiamati da aziende statunitensi che si prendono carico della vostra assunzione: ciò è possibile o perché si ha completato uno stage e si è stati assunti o perché il vostro curriculum ha particolarmente colpito il datore di lavoro.

I siti migliori per trovare offerte di lavoro nell’area che più preferite o per farvi conoscere nel mondo del lavoro sono Monster e LinkedIn e sono davvero utili per trovare offerte interessanti.

trasferisco

sofitel.com

Se la ricerca di lavoro è andata a buon fine, siete stati assunti e avete tutte le carte in regola per trasferirvi a New York (nel nostro caso), è giunto il momento di cercare una casa.

Questo passaggio, forse perché è l’ultimo grosso passo da compiere, sembra meno pesante rispetto ai precedenti ma in realtà è più complicato del previsto. Trovare casa non è mai facile, in più a New York, città da 8 milioni di abitanti e tra le più costose del globo, l’impresa si complica parecchio. Ma non demordete! Troverete sicuramente qualcosa, anche se all’inizio vi sembrerà di cominciare a perdere le speranze e inizierete ad avere intenzione di mollare tutto e tornarvene in Italia: ne siete proprio sicuri? Dopo tutta la fatica che avete fatto per arrivare fino a qui? Consultate i siti di diverse agenzie in città: alcune si concentrano sull’affitto di alloggi a breve termine (magari nel periodo di ricerca di una casa tutta vostra), altri a lungo termine… Troverete sicuramente quello che fa per voi!

La strada potrà anche essere lunga, tortuosa e difficile ma, una volta giunti a destinazione, non rimarrete sicuramente delusi!

Greta Gontero